Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DICEA Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale

Vulnerabilità sismica ed interventi di mitigazione a Firenze ed in Toscana

I frequenti terremoti che colpiscono il nostro territorio nazionale causando danni anche ingenti all'ambiente, al patrimonio storico-monumentale, all'edilizia ordinaria, in particolar modo a quella realizzata in epoca precedente all'emanazione della normativa sismica, e al sistema infrastrutturale, pongono le istituzioni e la comunità tecnica di fronte al problema di intervenire “a posteriori” per rimediare a tali effetti.
A questa situazione si può ovviare cercando di prevenire il danno tramite un accurato accertamento delle capacità di risposta delle strutture e delle infrastrutture, e l'esecuzione di interventi volti ad innalzarne significativamente le prestazioni. Partendo dagli scenari di danno indotti dal terremoto che colpì il Mugello nel 1919, finalità della mostra "Terremoti e Prevenzione – Vulnerabilità sismica ed interventi di mitigazione a Firenze ed in Toscana" è proprio quella di mostrare quali siano le metodologie di conoscenza di una data realtà costruttiva e di protezione sismica della stessa, anche mediante le più moderne tecniche d'isolamento e di dissipazione di energia.

Le realtà considerate sono molteplici: il territorio, con particolare riferimento all'area mugellana (zona 1 – "Il Mugello ed il terremoto"), gli antichi borghi medievali (zona 2 – "Recupero di antichi borghi"), l'edilizia d'interesse storico-monumentale, comprendendo in tale ambito anche gli allestimenti museali (zona 3 – "Protezione sismica dell'edilizia monumentale"), la moderna edilizia di valore architettonico (zona 4 – "Protezione sismica dell'edilizia di pregio del Novecento"), esempi di nuove realizzazioni ed interventi di adeguamento di edifici e viadotti mediante sistemi d'isolamento e di dissipazione supplementare di energia (zona 5 – "Interventi con isolamento e dissipazione").

Traendo spunto da casi emblematici per Firenze e la Toscana, primo fra tutti quello della Cupola del Brunelleschi, per cui nella zona 3 vengono ricostruiti i principali risultati degli studi condotti dal Prof. Ing. Andrea Chiarugi in quindici anni d'intensa attività di analisi e di verifica sperimentale, sviluppata tra il 1983 e il 1998, quanto esposto vuole essere un incoraggiamento rivolto a istituzioni, tecnici e cittadini ad approfondire la propria conoscenza del territorio ed a favorire l'intervento sul costruito, in modo da mitigare quanto più possibile il rischio di danneggiamento anche in occasione di terremoti di elevata intensità.

Responsabile scientifico della mostra
Prof.ssa Ing. Gloria Terenzi, Docente di Costruzioni in zona sismica per il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile, Coordinatrice di LARES Toscana, Coordinatrice Nazionale della Commissione Sismica-GLIS di ANTEL

  

Dal 10 Ottobre al 3 Novembre 2019 - dalle 10 alle 19
Piazzale Vittorio Veneto - Firenze
Terremoti e Prevenzione
Vulnerabilità sismica ed interventi di mitigazione a Firenze ed in Toscana

voltantino

Scarica la brochure illustrativa (pdf)

 mostra

 

 

MOSTRA ITINERANTE TERREMOTI D'ITALIA
Scarica il volantino (pdf)

volantino laboratorio

LABORATORIO DIDATTICO PER GRANDI E PICCINI
Impariamo insieme a costruire gli isolatori sismici
Scarica il volantino (pdf)

 Come arrivare:

 

mappa





 

 

Ringraziamenti - Prof.ssa Ing. Gloria Terenzi

Come Responsabile Scientifico della Mostra Terremoti e Prevenzione e del Laboratorio vorrei rivolgere un sincero ringraziamento al Direttore, Prof. Claudio Lubello, a tutti i colleghi, ai tecnici ed agli amministrativi del Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale dell’Università di Firenze di cui faccio parte, per avermi supportato ed aiutato a portare avanti questa non semplice iniziativa; a tutti i volontari di LARES Italia e Toscana che mi hanno aiutato a realizzarla, ed in particolar modo: Edoardo Bartalesi, Niccolò Battagli, Caterina Bazzani, Matteo Blascone, Riccardo Cinelli, Iacopo Costoli, Cosimo Damiano Di Lauro, Elena Fuso, Giulia Mazzieri, Elena Pastorelli, Elena Rossi, per l’impegno profuso alla realizzazione del Progetto. Ringrazio infine Città Metropolitana nella figura del Dott. Geol. Leonardo Ermini co-organizzatore di questo unico grande evento; il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile ed il Comune di Firenze per l’attenzione rivolta fin da subito all’iniziativa ed i volontari di ANPAS per la disponibilità nell’allestimento e nella gestione di una loro tensostruttura ospitante la mostra Terremoti e Prevenzione ed il Laboratorio.

 
ultimo aggiornamento: 09-Ott-2019
Unifi Home Page

Inizio pagina