MENU

Palazzo Pitti e il suo gemello digitale

Il Laboratorio Geco presenta il rilievo tridimensionale dell'importante edificio fiorentino

Palazzo Pitti  e il suo gemello digitale

Il progetto sviluppato dal Laboratorio GeCO, diretto dalla prof. Grazia Tucci, ha impiegato lo stato dell’arte del rilievo con tecniche geomatiche (tra cui la topografia, la scansione laser, la fotogrammetria terrestre e da drone) per digitalizzare con un’accuratezza di pochi millimetri tutti gli spazi del più grande palazzo storico fiorentino, tra cui molti mai considerati fino ad oggi. Un’approfondita documentazione geometrica è il punto di partenza del percorso di conoscenza alla base della conservazione del patrimonio culturale. Il rilievo digitale di Palazzo Pitti non ha prodotto solo una documentazione grafica aggiornata ma pone le basi di una gestione sostenibile in linea con le esigenze della transizione digitale e ambientale, per cui alle pressioni del cambiamento climatico e dei rischi idrogeologico e naturale occorre rispondere con un nuovo approccio conoscitivo che innovi i processi di documentazione digitale, soprattutto in termini di acquisizione rapida dei dati, di adeguati processi di modellazione e generazione, di metodologie di arricchimento dei contenuti, di condivisione delle informazioni e di collaborazione in un contesto multidisciplinare. Il progetto è quindi orientato alla creazione di un Gemello digitale, da intendere come modello informativo multiscala in cui le informazioni sono continuamente arricchite nel tempo e nello spazio e sono consultabili in forma spaziale.
Agli interventi di Eike Schmidt, Direttore delle Gallerie, e dei ricercatori del Laboratorio Geco ha fatto seguito una tavola rotonda, coordinata dalla prof. Grazia Tucci, a cui hanno partecipato Carlo Birrozzi, Direttore dell'Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, Stefano Della Torre, Professore di Restauro al Politecnico di Milano, Francesco Paolo di Teodoro, Professore di Storia dell'Architettura al Politecnico di Torino, Michele Betti, professore di Scienze delle Costruzioni all'Università di Firenze, Pietro Bartolini, regista e drammaturgo dell'Accademia Teatrale di Firenze. 

La registrazione dell'evento è disponibile qui:
Rassegna stampa sull'iniziativa:

04 Ottobre 2022

 

Cookie

I cookie di questo sito servono al suo corretto funzionamento e non raccolgono alcuna tua informazione personale. Se navighi su di esso accetti la loro presenza.  Maggiori informazioni